Cultura

7 cose da sapere prima di partire per la Sardegna

Sardegna
7 cose da sapere prima di partire per la Sardegna

Dall’aereo, avrai l’impressione di approdare su un’isola deserta dove i villaggi sono piccoli, lontani tra loro e con una campagna nel deserto. Con poco più di 1.600.000 abitanti e un’area di circa 24.000 chilometri quadrati, la Sardegna è forse la regione italiana con la più bassa densità di popolazione.

Preparati ad aumentare di peso

La schiacciante ospitalità della gente del posto e il nostro cibo scandalosamente buono cospireranno contro la vostra dieta. Siate pronti, difficilmente riuscirete a resistere, sia per la genuina capacità di solleticare i vostri sensi con cibo e vino sia per le implacabili tecniche di persuasione della gente.

Parliamo italiano o spagnolo? Forse il latino

Sentirai una lingua diversa da quella spagnola più che italiana. Non ti preoccupare, sei ancora in Italia, è solo l’idioma locale. Lingua di minoranza ufficiale dichiarata dall’Unione Europea e persino elencata nell’Atlante delle lingue del mondo in pericolo UNESCO, il sardo è un linguaggio appropriato.

Feste a giorni alterni

Ti troverai in feste sfrenate quando meno te lo aspetti. Potrebbe essere il grande amore degli italiani per il cibo o il talento dei sardi per le feste, ma ogni villaggio ha le sue feste religiose, con alcune che vanno avanti per giorni.

Facciamo la cena per i morti

Non c’è bisogno di farsi prendere dal panico per alcuni racconti raccapriccianti e pratiche come preparare la cena per i morti, è una tradizione locale, non alcuni riti satanici.

Questo non accade dappertutto, ma in alcuni villaggi per la notte dei morti tra l’1 e il 2 novembre la famiglia prepara la cena per i loro morti e la lascia sul tavolo tutta la notte. Apparentemente, questo rituale dovrebbe essere rispettato solo dove appartiene, e le voci dicono che non è permesso ovunque.

TI PIACEREBBE ANCHE:

Le donne indossano il velo

Tra le cose da sapere prima di partire per la Sardegna, infatti, è molto probabile che inciamperete su donne che indossano lunghe gonne nere e foulard. Non sei stato portato su alcuni conservatori mediorientali, stai solo vivendo un po ‘di reminiscenza della presenza araba nel passato dell’isola. Ci sono diversi modelli, colori, forme a seconda della città, ma i principi fondamentali sono gli stessi: gonna lunga, gioielli intricati e sofisticati, foulard.

Cerca l’elisir della vita

La Sardegna è uno dei luoghi con il maggior numero delle persone d’oltre 100 anni al mondo, e questa benedizione non poteva mancare alla lista delle cose da sapere prima di recarsi in Sardegna. Puoi chiedere a qualcuno dei vecchi locali del loro segreto per la longevità, saranno felici di rivelartelo.

Danno regolarmente la colpa alla tendenza del momento, che si tratti del vino rosso, della dieta mediterranea o della vita del villaggio. Il trucco, tuttavia, è ben noto e coinvolge tutti: una vita semplice, mangiare sano, a malapena cenare e un bicchiere di vino rosso ogni giorno.

In Sardegna, le pietre sanguinano e cantano

Almeno quando nelle mani dello scultore non convenzionale Pinuccio Sciola. Visionario, per usare un eufemismo, Sciola fa apparire le pietre vive. La vera spina dorsale della Sardegna e dell’intero pianeta.

LEGGI ANCHE: