Altro Politica Societa

Facebook chiude centinaia di pagine e account legati alla Russia

Facebook ha dichiarato di aver rimosso centinaia di pagine, gruppi e account legati alla
Russia, che sembra avessero giocato un ruolo importante in due grandi operazioni di
disinformazione.
Il colosso dei social media ha detto di aver agito giovedi dopo aver trovato due network
‘che si coordinavano fra loro con un comportamento non autentico’ sulle piattaforme
di Facebook e Instagram,
Il capo della cybersecurity policy di Facebook, Nathaniel Gleicher, ha dichiarato in un
post su un blog che uno dei network operava in nazioni dell’Europa centrale e orientale
mentre l’altro si concentrava sull’Ucraina.
Le persone che gestivano gli account si rappresentavano come fonti di news
indipendenti e postavano topics riguardanti movimenti di protesta e sentimenti anti-
NATO.
Gleicher ha detto che un network di 364 pagine e altri account erano legati a
dipendenti di Sputnik, un sito di news gestito dallo stato Russo ma in lingua inglese.
Sputnik non ha commentato sull’accaduto.