Politica

La nave Saudita per ricerche scientifiche ‘Najil’ è stata varata a Jubail

Il ministro Saudita dell’Energia Khalid Al-Falih ha inaugurato giovedì una nuova nave per la ricerca scientifica di nome ‘Najil’, durante una cerimonia al Porto Commerciale della Provincia Orientale di Jubail. La nave è equipaggiata con tecnologia marina di ultima generazione per fare delle ricerche nel Golfo Arabo e nel Mar Rosso, e la sua crew dovrà valutare lo stoccaggio del pesce  e studiare l’impatto del cambiamento climatico sul sistema ecomarino.

Al-Falih, che è anche chariman del consiglio di amministrazione di King Abdul Aziz City for Science and Technology, ha ringraziato il re Salman e il principe Mohammed bin Salman per il loro generoso aiuto per la ricerca Saudita.

La nave supporterà la ricerca scientifica condotta da KACST nei mari del regno. ‘Permetterà inoltre alle università Saudite, oltre che alle firme nazionali e internazionali, di fare delle ricerche in mare nei prossimi anni’.

‘KACST vuole costruire una capacità nazionale e delle abilità nella ricerca marina, e mantenere la biodiversità marina nel regno’ ha aggiunto.

All’interno dei cinque livelli della nave ci sono laboratori dry e wet con tecnologia di ultima generazione, apparecchiature scientifiche per monitorare il meteo e il movimento delle onde e per il sampling in alto mare, oltre allo scanner per il fondale marino.