Politica Societa

Pena dimezzata per “tempesta emotiva”.

Se si uccide per “tempesta emotiva” la pena viene dimezzata . Questo é quanto accaduto a Bologna, dove la corte d’appello ha quasi dimezzato la pena a Michele Castaldo, 57 anni, che uccise Olga Matei il 5 Ottobre 2016, come da lui confessato.

 

Davanti alla Corte di assise di appello di Bologna il pg Paolo Giovagnoli, nell’udienza del 16 novembre, aveva chiesto la conferma della sentenza. Ma i giudici, pur riconoscendo l’aggravante, hanno ridotto la pena a 16 anni, concedendo le attenuanti generiche.