Societa

Salvini richieste la castrazione chimica per i presunti stupratori di una 19enne ragazza

Catania, Salvini, Stupro
Salvini richieste la castrazione chimica per i presunti stupratori di una 19enne ragazza

Il ministro degli interni, Matteo Salvini, ha chiesto a tre giovani uomini che presumibilmente hanno stuprato una ragazza americana di 19 anni per essere castrati chimicamente se condannati.

La vittima ha accusato Roberto Mirabella, 20 anni, Salvatore Castrogiovanni, 19 anni, e Agatino Spampinato, 19 anni, di attirarla da un bar di Catania, sulla costa orientale della Sicilia, prima di violentarla in un parcheggio e filmare l’attacco.

Dopo l’arresto di tre uomini, Salvini ha twittato mercoledì: “Per i vermi violentatori di Catania che hanno sturpato una turista nessuno sconto: Certezza della pena e la castrazione chimica!”.

La polizia ha identificato i tre sospetti dopo che uno degli uomini ha inviato alla vittima un video del presunto abuso attraverso i social media e l’ha invitata a uscire di nuovo la sera seguente. La ragazza, che aveva lavorato a Catania per tre mesi, ha anche mostrato agli agenti le riprese dei sospetti che ha filmato mentre era nel club.

Mirabella, Castrogiovanni e Spampinato sono stati arrestati con l’accusa di stupro il 21 marzo e portati nel carcere di Piazza Lanza a Catania. Tutti e tre gli uomini negano le accuse. La vittima è ora tornata negli Stati Uniti. Dovrebbe o tornare in Italia per il processo ai suoi presunti aggressori o fornire testimonianze dagli Stati Uniti, secondo la sua avvocata, Mirella Viscuso.