Home sport Abu Dhabi si avvincia al titolo mondiale F2

Abu Dhabi si avvincia al titolo mondiale F2

446
Abu Dhabi
Abu Dhabi si avvincia al titolo mondiale F2

WAM   Rashed Al Qemzi del Team Abu Dhabi ha compiuto un passo importante verso il secondo titolo del Campionato mondiale UIM F2 dopo la vittoria del titolo nel Gran Premio d’Italia.

Il campione del 2017 ha esteso il suo vantaggio nella serie di quest’anno a 30 punti sull’olandese Ferdinand Zandbergen con una prestazione dominante a Brindisi dove ha dominato il procedimento per due giorni.

Al Qemzi punterà ora a conquistare il titolo mondiale durante il Gran Premio del Portogallo a Ribadouro dal 13 al 15 settembre, anche se potrebbe essere tenuto in attesa fino alla fase finale di Abu Dhabi dal 5 al 7 dicembre.

Il pilota degli Emirati ha seguito la sua vittoria del round di apertura in Lituania e il secondo posto in Norvegia con un’altra prestazione impressionante in Italia, dove ha avuto il controllo della sessione di prove ufficiali quando ha fissato il ritmo.

Al Qemzi completa la tripletta in pole position in Italia

Al Qemzi si è poi assicurato la sua terza pole position consecutiva nelle qualifiche e ha continuato a reclamare la sua seconda vittoria nella stagione del Gran Premio, scrollandosi di dosso una ripresa della bandiera gialla per vincere di quasi quattro secondi dalla svedese Ola Pettersson.

“Dopo la bandiera gialla la mia adrenalina scorreva mentre la pressione era tornata su di me, soprattutto perché si trattava di un corto circuito”, ha detto Al Qemzi.

“Ma ho ripreso il comando e mi sono sentito a mio agio dopo di ciò e mi sono concentrato solo sul rimanere in vantaggio”.

Rashed Al Tayer del Team Abu Dhabi, che aveva sperato in un cambio di fortuna dopo essersi qualificato al settimo posto, è uscito dopo aver subito problemi al motore e poi colpito una boa da gara.

“Il circuito era davvero troppo affollato per un circuito lungo solo 1.650 metri”, ha detto Al Tayer.

“Nessuno può raggiungere una buona velocità quando è così e la gara dovrebbe essere limitata a 15 barche”.