Home Scienza Apollo 11, Oggi si ricorda il primo sbarco sulla luna

Apollo 11, Oggi si ricorda il primo sbarco sulla luna

1105
Apollo 11

È passato mezzo secolo da quando Neil Armstrong e Buzz Aldrin hanno camminato sulla luna. Questo è tutto ciò che devi sapere sul viaggio storico di ‘Apollo 11’ nel 1969.

“Un piccolo passo per un uomo; un grande passo per l’umanità.”

Queste erano le parole immortali pronunciate da Neil Armstrong dopo aver calpestato sulla superficie della luna 50 anni fa.

Ma come è nata la missione inaugurale di sbarco sulla Luna, e l’umanità è diretta nello spazio in qualunque momento?

QUANDO È STATO IL PRIMO SBARCO SULLA LUNA?

Il 25 maggio 1961, il presidente John F. Kennedy ha impegnato la NASA con la missione di inviare l’uomo sulla luna, spingendo inevitabilmente il progresso scientifico e la scoperta dello spazio.

Rivolgendosi al Congresso degli Stati Uniti, JFK ha affermato che “nessun progetto spaziale singolo in questo periodo sarà più impressionante per l’umanità o più importante per l’esplorazione a lungo raggio dello spazio; e nessuno sarà così difficile o costoso da realizzare “.

Con le parole di JFK, iniziò la corsa verso la luna. A quel tempo, gli Stati Uniti erano in competizione con l’Unione Sovietica per diventare la prima nazione a completare una missione lunare con equipaggio, stimolata dal conflitto della Guerra Fredda.

Entrambe le nazioni desideravano i riconoscimenti del supremo progresso tecnologico, e lo spazio era l’arena per tale battaglia.

Gli Stati Uniti alla fine avrebbero rivendicato la vittoria. Dopo otto anni, la NASA era pronta per attraversare la galassia.

Il volo spaziale Apollo 11 iniziò il suo viaggio sulla luna il 16 luglio 1969 alle 13.32 UTC, lanciato da un razzo Saturn V.

A bordo c’erano il comandante Neil Armstrong, il pilota del modulo di comando Michael Collins e il pilota del modulo lunare Edwin “Buzz” Aldrin.

La missione ha richiesto oltre otto giorni per essere completata.

Dopo aver raggiunto l’orbita della luna, il modulo lunare ‘Eagle’ si separò dal modulo di comando, scortando Armstrong e Aldrin sulla luna.

Nel frattempo, Collins rimase a bordo della Columbia, in orbita finché i suoi compagni non si riunirono all’appuntamento spaziale.