Home Politica Bashar al-Assad: Erdogan è un assassino

Bashar al-Assad: Erdogan è un assassino

3070
Assad
Bashar al-Assad: Erdogan è un assassino

Il presidente siriano Bashar al-Assad ha detto che il presidente turco Recep Tayyip Erdogan era “un membro dei Fratelli Musulmani”, sottolineando che quest’ultimo è solidale con al-Nasra (la branca di al-Qaeda in Siria) e l’organizzazione dello stato islamico in Iraq e al-Sham (ISIS)

“Erdogan, il presidente turco, è un membro dei Fratelli Musulmani, è legato e solidale all’ideologia di ISIS e al-Nasara, tutti lo sanno nella nostra regione e li ha aiutati fornendo armi, logistica o attraverso l’esportazione di petrolio “, ha affermato.

Il presidente siriano ha sottolineato che Erdogan sta cercando di legittimare il suo ruolo in Siria partecipando all’Istana.

Assad ha detto durante il suo discorso alla conferenza stampa di Damasco che il presidente turco Erdogan rimane in carica non a causa del suo talento politico, ma per il suo sostegno alle forti forze del terrorismo e al ruolo di sabotaggio della Turchia nel dividere il mondo arabo.

In risposta a una domanda circa la natura del momento rapporto con Erdogan dopo che è stato descritto in passato come bene, Bashar al-Assad ha detto che dopo i governi arabi non sono riusciti a fornire regola Fratellanza in Siria “, Erdogan è stato commissionato da Occidente, principalmente gli Stati Uniti, di intervenire a complicare la situazione, Perché senza quell’intervento, la situazione sarebbe stata risolta più rapidamente – l’eliminazione dei movimenti di opposizione -.

Se il problema non è legato alle relazioni personali, la questione centrale per i Fratelli Musulmani in qualsiasi parte del mondo, è quello di utilizzare l’Islam per controllare il governo del proprio paese, e la creazione di più di un governo in più di un paese associato con questo tipo di relazione, al fine di diventare una rete di Fratelli Musulmani in tutta Mondo “.

Il presidente del regime siriano ha accusato Erdogan di sostenere i “terroristi” quando poteva “nascondersi dietro parole come proteggere il popolo siriano, sostenere il popolo siriano, sostenere i rifugiati e noi siamo contrari all’uccisione”. “E apparendo come un aggressore.

“Pertanto, non c’è una grande differenza tra inviare truppe in Siria dal leader del regime turco Erdogan e il supporto per i terroristi”, ha detto Assad. “Abbiamo combattuto il suo esercito per sette anni combattendo terroristi e i suoi agenti in Siria”.