Carabiniere ucciso: Il sospetto è un turista americano

    1239
    Carabiniere ucciso
    Carabiniere ucciso: Il sospetto è un turista americano

    Un turista americano di 19 anni ha confessato di aver ucciso un carabiniere che stava indagando sul furto di una borsa e di un cellulare a Roma all’inizio di venerdì.

    L’ANSA, citando investigatori non identificati, ha detto che due americani presumibilmente hanno strappato una borsa dello spacciatore con il telefono e il denaro dopo averli truffati dando loro l’aspirina invece delle droghe che volevano.

    Il proprietario della borsa chiamò il suo telefono e uno dei ladri si offrì di vendergli la borsa per 100 euro ($ 112).

    Il proprietario ha chiamato la polizia dopo che lui e il ladro hanno concordato di incontrarsi per lo scambio, ha riferito Reuters.

    Due agenti di polizia paramilitare in borghese sono arrivati sul luogo dell’incontro intorno alle 3 del mattino.

    Durante una rissa, l’ufficiale paramilitare dei Carabinieri Mario Cerciello Rega, 35 anni, è stato accoltellato otto volte, ha riferito il comunicato.

    L’agente era appena tornato dalla sua luna di miele con la sua fidanzata di vecchia data qualche giorno prima.

    Fu pugnalato al cuore e alla schiena e morì poco dopo in un ospedale.

    La radio RAI ha riferito che gli americani sono stati visti in video di sorveglianza apparentemente fuggiti con la borsa, che era stata rubata nel quartiere di Trastevere, una zona popolare tra turisti e giovani italiani per la sua vivace vita notturna.

    L’Arma dei Carabinieri non ha confermato immediatamente la presunta confessione. A quanto pare, i pubblici ministeri stavano ancora interrogando gli americani in una stazione dei Carabinieri a Roma all’inizio di sabato.

    Secondo quanto riferito da un funzionario della polizia, gli americani avrebbero alloggiato in un hotel di lusso vicino a dove è stato pugnalato Rega.

    Le loro identità e città natale non furono immediatamente rilasciate.

    Era un uomo d’alta morale

    Cerciello Rega è stato descritto come generoso e gentile da persone che lo conoscevano.

    Accompagnava regolarmente persone malate in una contea religiosa di Loreto, ha detto il suo comandante di stazione Sandro Ottaviani.

    Altri hanno affermato che controllava spesso i senzatetto che vivevano nella principale stazione ferroviaria di Roma e distribuiva pasti e vestiti ai bisognosi.

    A volte li comprava di tasca propria, dissero.

    Il funerale di Cerciello Rega avrà luogo lunedì, ha riferito l’ANSA.