Home Societa Come essere un vero gentiluomo? 5 consigli utili

Come essere un vero gentiluomo? 5 consigli utili

3684
gentiluomo
Come essere un vero gentiluomo? 5 consigli utili

In un mondo in cui persistono l’odio, la malizia e l’ingiustizia, il gentiluomo dovrebbe rimanere risoluto nell’essere un avanguardia di sincera gentilezza e compassione.

Tuttavia, bisogna imparare e assimilare certi valori per diventare veramente uno, e quindi ecco 5 modi per aiutarti:

Non discriminare!

Un gentiluomo è un uomo onesto; lui non discrimina. Dà alle persone ciò che è loro dovuto e non emette giudizi di parte in base alla loro razza, status sociale, religione o livello di istruzione.

I suoi occhi guardano oltre queste caratteristiche superficiali e si concentrano sulla cosa che costituisce davvero una persona: la personalità.

Non praticare la gentilezza selettiva

Un gentiluomo non è solo gentile con la ragazza che sta corteggia, con il cliente con cui sta trattando, o con la persona al potere.

Ti piacerebbe anche:

Come vivere una vita significativa: 4 idee ispiratrici

Un gentiluomo è gentile con tutte le persone che meritano tale gentilezza. È gentile con la sua famiglia, la sua compagna, il custode, il suo capo, il cameriere, l’addetto al telefono, la celebrità.

Non spettegolare!

Un gentiluomo combatte onestamente; non pugnalerà altre persone nella parte posteriore. Se non è d’accordo con l’atteggiamento o l’osservazione di qualcuno, si confronta pacificamente con quella persona.

Il pettegolezzo è una cosa che rimane sempre nella lista nera dei gentiluomini.

Sii forte abbastanza da mostrare la tua debolezza

Essere un gentiluomo non significa che devi essere impermeabile al dolore o all’insufficienza.

Come qualsiasi altra persona, provi tristezza, delusione, gelosia, rabbia e ansia.

Un vero gentiluomo accetta di essere suscettibile a tali sentimenti ed è abbastanza coraggioso da mostrarli a persone di cui si fida.

Sii un uomo d’azione

Un gentiluomo lascia che le sue azioni, non le sue parole, lo definiscano. Se decide di fare qualcosa, non si limita a pronunciare il fatto; lo esegue.

Le parole vuote non fanno parte del suo dizionario.