Home Politica David Sassoli è il nuovo presidente del Parlamento europeo

David Sassoli è il nuovo presidente del Parlamento europeo

998
David Sassoli
David Sassoli è il nuovo presidente del Parlamento europeo

Il socialista italiano David Sassoli è stato eletto mercoledì alla presidenza del Parlamento europeo per un mandato di due anni e mezzo.

La sua elezione, dopo due turni di votazioni, potrebbe facilitare l’approvazione della scelta della Ursula von der Leyen tedesca di assumere la presidenza della Commissione europea.

Il 63enne giornalista fiorentino è stato membro del Parlamento di Strasburgo dal 2009.

Il voto per la nuova presidenza del Parlamento europeo è stato rinviato al 3 luglio 2019 a seguito della sessione inaugurale del Parlamento europeo del 2 luglio.

L’ascesa al potere di Sassoli è inaspettata. I leader dell’UE hanno lanciato l’idea di Sergei Stanishev, un bulgaro e presidente del Partito dei socialisti europei, assumendo la presidenza del Parlamento.

Stanishev avrebbe contribuito a fornire un equilibrio dell’Europa orientale alla lista dei migliori posti di lavoro dell’UE – i primi quattro dei quali sono stati risolti martedì.

I candidati che avrebbero dovuto cercare la presidenza del Parlamento europeo, compreso l’attuale titolare di posti di lavoro Antonio Tajani e l’eurodeputato belga Guy Verhofstadt, non hanno corso.

Nei giorni scorsi, i membri del Parlamento europeo hanno affermato l’autonomia e l’indipendenza del Parlamento.

Tuttavia, nel caso in cui hanno seguito la strada stabilita dal Consiglio europeo per eleggere un socialista e quindi fornire un equilibrio politico alla lista dei migliori posti di lavoro dell’UE.

Scegliendo un italiano e non un europeo orientale per il ruolo, non sono riusciti a fornire un equilibrio geografico.

David Sassoli non ha reso pubblica la sua offerta prima della fine del Consiglio europeo di martedì.

Come ex vicepresidente del Parlamento, Sassoli è noto ai deputati europei per aver presieduto le sessioni plenarie a Strasburgo.

Come membro del Partito Democratico di centro-sinistra, la sua delegazione è la seconda più grande del gruppo dei Socialisti e Democratici al Parlamento europeo.

Fonte: NEW EUROPE,