Home Politica Elezioni europee 2019: tutto quello che dovresti sapere

Elezioni europee 2019: tutto quello che dovresti sapere

962
Elezioni Europee 2019
Elezioni Europee 2019: tutto quello che dovresti sapere

Oggi, domenica 26 maggio, si sono aperti i seggi per le elezioni europee anche in Italia: i cittadini possono esprimere il proprio voto dalle 7 alle 23: gli elettori sono chiamati a scegliere i propri rappresentanti all’Europarlamento.

Irlanda, Lettonia, Malta, Paesi Bassi, Repubblica Ceca e Slovacchia hanno già votato. In totale, 427 milioni di cittadini europei sono chiamati a votare. Alle ultime elezioni, nel 2014, l’affluenza fu del 42,6%.

La scelta degli elettori rinnoverà i seggi dell’europarlamento, influenzando così la composizione della Commissione europea. Saranno 751 gli eurodeputati eletti.

In Italia, sono cinque le circoscrizioni elettorali, ognuna delle quali elegge un numero di europarlamentari proporzionale al numero di abitanti, per un totale di 73 seggi.

Possono votare tutti i cittadini che al momento del voto abbiano compiuto 18 anni di età e siano quindi titolari del diritto di voto.

Al proprio seggio si riceve una scheda, di colore diverso a seconda della propria circoscrizione elettorale:

  • grigio, per l’Italia nord-occidentale (Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia)
  • marrone, per l’Italia nord-orientale (Veneto, Trentino-Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia, Emilia Romagna)
  • arancione, per l’Italia meridionale (Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria)
  • rosa, per l’Italia insulare (Sicilia, Sardegna).

Ciascun elettore può esprimere il suo voto di lista tracciando una X nel box corrispondente alla lista scelta. Si possono allo stesso tempo esprimere anche da uno a tre voti di preferenza, per i candidati che appartengono alla lista scelta.

In caso di più preferenze, queste devono essere assegnate a candidati di sesso opposto, pena l’annullamento.

Il voto di preferenza si esprime scrivendo il nome e il cognome o solo il cognome dei candidati nelle righe tracciate accanto al box della lista.

Le elezioni europee sono un test per il governo italiano, ma non solo. Occhi puntati anche sui risultati di Francia, Germania, Austria, Polonia e Regno Unito. In quest’ultimo si è votato giovedì, ma i cui risultati non verranno svelati prima di questa sera alle ore 23.

 

Fonti: TPI NEWS, euro news