Hazza Al Mansoori è pronto a lanciarsi nello spazio

    231
    Hazza Al Mansoori
    Hazza Al Mansoori è pronto a lanciarsi nello spazio

    Il primo astronauta degli Emirati Arabi Uniti, Hazza Al mansoori, è preparato per volare alla Stazione Spaziale Internazionale oggi.

    È previsto il lancio con l’astronauta esordiente della NASA Jessica Meir e il veterano comandante russo Oleg Skripochka, proveniente dal cosmodromo di Baikonur in Kazakistan.

    Il trio verrà lanciato su un veicolo spaziale Soyuz alle 9:57 EDT (18:57 ora del Kazakistan, 13:57 GMT).

    4 cose che devi sapere sulla prima missione spaziale degli Emirati Arabi Uniti

    1. Gli Emirati Arabi hanno dato il loro pieno sostegno a Hazza Al Mansoori

    Lo sceicco Mohamed bin Rashid Al Maktoum Vicepresidente degli Emirati Arabi Uniti e il Sovrano di Dubai ha annunciato a giugno 2018 per la prima volta che gli Emirati Arabi Uniti avrebbero mandato il primo astronauta nello spazio.

    Al momento dell’annuncio, il sovrano di Dubai ha twittato che “la nostra visione, iniziata 12 anni fa, sta iniziando a dare i suoi frutti”.

    Nel marzo 2019, lo sceicco Mohammed ha incontrato i due astronauti in allenamento per discutere del loro futuro viaggio e carriera, portando poi su Twitter per dire che gli astronauti “portano i sogni dei nostri padri fondatori, le ambizioni della nostra gente e ispirano i nostri giovani a innalza le loro aspirazioni al cielo. ”

    A settembre 2019, lo sceicco Hamdan bin Mohammed bin Rashid Al Maktoum, principe ereditario di Dubai, ha condiviso una serie di tweet che esprimono auguri al primo astronauta degli Emirati.

    2. Hazza Al Mansoori porterà con sé diverse cose importanti

    Al Mansoori porterà con sé una spedizione di 10 kg preparata dal Mohammed Bin Rashid Space Center (MBRSC).

    La spedizione è piena di articoli relativi al patrimonio, alla cultura e alla storia degli Emirati Arabi Uniti come bandiere e loghi, cibo degli Emirati e 30 semi di albero Ghaf, che verranno piantati in tutti gli Emirati Arabi Uniti al ritorno dell’astronauta.

    Il pacchetto includerà anche una foto del defunto Sheikh Zayed bin Sultan Al Nahyan, una copia del Sacro Corano, La corsa allo spazio di MBRSC e il libro “La mia storia” dello sceicco Mohammed.

    Per scopi più pratici, Al Mansoori prenderà anche il materiale necessario per gli esperimenti scientifici che, insieme ai suoi compagni astronauti, effettuerà durante la missione.

    3. C’è un astronauta di riserva

    Due astronauti degli Emirati furono inizialmente selezionati per un rigoroso addestramento in Russia; Hazza Al Mansoori e Sultan Al Neyadi.

    In preparazione alla missione, i due astronauti hanno sopportato oltre 1.400 ore di addestramento e hanno intrapreso oltre 90 corsi.

    Tuttavia, nell’aprile 2019 è stato annunciato che Hazzaa Al Mansoori era stata scelta come astronauta per affrontare la missione, con Sultan Al Neyadi l’astronauta di riserva.

    Se Al Mansoori si fosse ammalato o diventasse incapace di andare, allora Sultan Al Neyadi prenderà il suo posto.

    4. Hazza Al Mansoori condurrà una serie di esperimenti a bordo della ISS

    Durante la sua missione di otto giorni a bordo della ISS, l’astronauta degli Emirati avrà il compito di condurre una serie di esperimenti scientifici, inclusi gli esperimenti prodotti da 16 scuole negli Emirati Arabi Uniti.