Home Politica Il decreto sui migranti di Salvini non è retroattivo

Il decreto sui migranti di Salvini non è retroattivo

174

Il decreto sicurezza sui migranti del ministro dell’interno Salvini, che ha messo delle restrizioni per i permessi di soggiorno ai migranti, non è retroattivo, ha sancito la Corte di Cassazione questo martedi.

Ha sancito che le domande già compilate saranno esaminate secondo le vecchie norme sui permessi per ragioni umanitarie.

Se ci sono le premesse, il permesso rilasciato avrà l’etichetta di ‘caso speciale’, come previsto dal decreto e durerà per due anni prima che entri in vigore la nuova norma.

Salvini ha detto: ‘sono fiero di averlo fatto e risolverà molti problemi’.