Home Finanza Il Gruppo IBC acquisirà 10.000 case vacanza a Dubai

Il Gruppo IBC acquisirà 10.000 case vacanza a Dubai

318
IBC

Le proprietà da acquisire saranno finanziate tramite un’obbligazione conforme alla Sharia da $ 1 trilione

La società di investimento IBC Group con sede negli Emirati Arabi Uniti intende acquisire 10.000 case vacanza a Dubai con un accordo del valore di $ 5 miliardi (Dhs18bn), annunciato mercoledì.

La società ha assunto il Berkshire Hathaway HomeServices Gulf Properties su base esclusiva per svolgere un ruolo di intermediazione di consulenza per aiutare a identificare, acquisire e finanziare le proprietà.

Le proprietà da acquisire saranno finanziate tramite un’obbligazione conforme alla Sharia da $ 1 trilione o sukuk, ha affermato IBC.

L’accordo include la possibilità di aumentare fino all’acquisizione di un milione di proprietà in oltre 100 città in tutto il mondo, ha aggiunto la nota.

Operante negli Emirati Arabi Uniti dal 2014, il gruppo IBC si è concentrato sugli investimenti di private equity in immobili, arti e tecnologie future.

Il gruppo è supportato da Khurram Shroff, co-fondatore di The Gallery Suites Vacation Rentals, una società di gestione di affitti a breve termine che si concentra sulla fornitura di servizi a investitori immobiliari, proprietari di case e host Airbnb.

Le nuove proprietà acquisite a Dubai si rivolgeranno al crescente mercato dei viaggiatori musulmani.

“Per il viaggiatore musulmano, fornire case di vacanza conformi alla Sharia con direzione Qibla standard e tappetini di preghiera in ciascuno dei nostri appartamenti migliorerà le nostre offerte in questo settore”, ha affermato Shroff.

IBC ha affermato di vedere “forti opportunità di crescita” nel mercato degli alloggi a breve termine a Dubai, soprattutto alla luce dell’arrivo dell’evento Expo 2020.

Il più grande evento di sempre nel suo genere nella regione MEASA, Dubai Expo 2020 prevede 25 milioni di visite per il periodo di sei mesi.

“Le prospettive a breve termine dell’impresa sono particolarmente promettenti, alla luce di Expo 2020. Tuttavia, con il quadro normativo che regola l’ecosistema commerciale di Dubai che diventa sempre più redditizio per gli investitori e le società, anche le possibilità di crescita a medio e lungo termine promessa significativa “, ha affermato la nota.

FONTE: GULF BUSINESS