Home Cultura L’UAE celebra l’Anno della Tolleranza con la prima visita del Santo...

L’UAE celebra l’Anno della Tolleranza con la prima visita del Santo Padre

2970

Gli Emirati Arabi Uniti da sempre si vantano della loro tolleranza religiosa e della diversità, e hanno dichiarato il 2019 come ‘L’anno della Tolleranza’. Il presidente dell’UAE  H.H. Sheikh Khalifa bin Zayed Al Nahyan ha enfatizzato il significato e il bisogno di tolleranza, che è ancora più importante oggi per preservare la società Araba. Ha dichiarato ‘ Il mondo odierno ha bisogno di valori umani universali da promuovere per il bene delle generazioni future’. L’UAE ha pianificato il sul ‘Anno della Tolleranza’ iniziando con la storica visita di tre giorni di Papa Francesco che si terrà dal 3 al 5 Febbraio. Sarà la prima volta nella storia che un papa visita la penisola Araba.  

 

Il principe dell’UAE, Sheikh Mohammed bin Zayed Al-Nahyan ha invitato Papa Francesco nella nazione Araba durante la sua visita in Vaticano nel 2016.  Sheikh Zayed Al-Nahyan ha detto che il papa è ‘simbolo di pace, tolleranza e di fratellanza. Aspettiamo con ansia una visita storica, grazie alla quale cercheremo il dialogo per la pace fra i popoli’.

 

Il programma di tre giorni del pontefice comprende anche l’incontro con i dignitari dell’UAE e il principe il primo giorno, il 3 febbraio, seguita poi dalla sua visita alla Grande Moschea, e l’International Interfaith Meeting, il 4 febbraio e la Santa Messa allo  Zayed Sports City Stadium il 5 febbraio. L’International Interfaith Meeting pare sia la ragione principale della visita del papa nella nazione Araba.

 

La nazione, il cui 10% della popolazione è Cristiana Cattolica, aspetta la Messa Papale e la gente avrà la possibilità di vedere per la prima volta il Santo Padre. La messa si terrà allo  Zayed Sports City Stadium ad Abu Dhabi e si stima parteciperanno circa 120,000 fedeli. L’evento sarà anche transmesso in streaming sul canale YouTube del Vaticano e nelle chiese di tutta la nazione .

 

Sia l’UAE che il Vaticano stanno aspettando con ansia la visita e il Vaticano ha detto che servirà a “portare la pace di Dio nei cuori di tutte le persone di buona volontà’.

 

Il Papa è noto per la sua volontà nel promuovere i legami inter-religiosi, specialmente fra la Cristianità e l’Islam. Il vescovo di Roma, ha già viaggiato verso diverse nazioni Musulmane incluse la Turchia nel 2014,  l’Azerbaijan nel 2016, l’Egitto nel 2017 e nella sua visita in Marocco a Marzo.

 

La visita del Papa rafforzerà i legami  fra le comunità inter-religiose che comprenderanno meglio i valori del prossimo.