Home Politica Macron e Conte concordano sulla distribuzione dei migranti

Macron e Conte concordano sulla distribuzione dei migranti

1191
Macron
Macron e Conte concordano sulla distribuzione dei migranti

Dopo un lungo periodo di tensione, Macron in visita in Italia

Il presidente francese Emmanuel Macron era a Roma mercoledì sera per incontrare il presidente Sergio Mattarella e il Primo Ministro Giuseppe Conte.

A cena, Macron ha discusso con Conte di migrazione, economia della zona euro e Libia.

Macron è il primo leader straniero a visitare Conte da quando la nuova coalizione di governo italiana aveva giurato.

La breve visita è stata un chiaro segnale di una rinnovata amicizia tra i due paesi, con i leader che hanno promesso la collaborazione in corso.

I temi trattati

Durante un breve discorso alla stampa, Conte e Macron hanno affermato che la migrazione è della massima importanza per l’intera UE e i paesi dell’Europa meridionale, come l’Italia, non possono permettersela da soli.

Nonostante i sorrisi, rimangono alcune differenze.

All’inizio della giornata, funzionari del governo italiano hanno affermato che Roma vuole trovare una soluzione che significhi che i migranti non vengono più sbarcati automaticamente nel porto sicuro più vicino ma che altri paesi aprono i loro porti su base rotante.

Conte ha detto che lui e Macron hanno discusso delle idee per “un sistema efficiente per sbarcare, ridistribuire e rimpatriare i migranti”.

Ha anche affermato di aver ricevuto il sostegno francese per un sistema di ridistribuzione dei migranti in base al quale l’intero blocco di 28 nazioni avrebbe automaticamente preso una quota di tutti i nuovi arrivati in Italia non appena fossero stati salvati.

“Non sottovaluto ciò che gli italiani hanno vissuto dall’apice della crisi migratoria nel 2015, motivo per cui credo fermamente che la soluzione al fenomeno migratorio risieda nella costruzione di soluzioni europee”, ha affermato il presidente francese.

I ministri degli interni d’Italia, Francia, Malta e Finlandia (che detiene attualmente la presidenza di turno del Consiglio dell’UE) si incontreranno il 23 settembre a La Valletta per discutere della migrazione.