Home Politica Putin e Erdogano in dialogo per la Siria

Putin e Erdogano in dialogo per la Siria

728

Il presidente Russo Vladimir Putin e la sua controparte Turca, Recep Tayyp Erdogan, si incontreranno a Mosca mercoledi, con la Turchia che si concentrerà sulla ‘security zone’ di Ankara nel nord della Siria.

 

I due leader sono agli opposti nel conflitto: la Russia fornisce supporto al governo Siriano, mentre la Turchia ha collaborato con i gruppi ribelli che hanno combattuto le forze del presidente Bashar Assad.

 

Nonostante questo, hanno lavorato insieme per trovare una soluzione politica a questo conflitto. La Russia e la Turchia si sono accordate per coordinare le operazione a terra in Siria, a seguito dell’annuncio shock di Donald Trump del ritiro di 2000 soldati Americani.

 

Durante un discorso lunedi, Erdogan ha detto che vorrebbe discutere con Putin la creazione di una ‘zona di sicurezza’ controllata dalla Turchia, nel nord della Siria, come suggerito da Trump.

 

I Kurdi alleati degli USA, che controllano il nord della Siria, hanno rifiutato l’idea, temendo una offensiva Turca sul territorio sotto il loro controllo.

 

Mosca, da lungo tempo sostenitrice di Assad, probabilmente si opporrà al piano, e il Ministro degli Esteri Russo, Sergei Lavrov, ha dichiarato che Damasco deve prendere il controllo del nord della nazione.

 

Dopo quasi otto anni di conflitto in Siria, il ritiro degli USA ha portato ad un nuovo evento chiave per l’asse Assad-Russia per avere il controllo del Paese.

 

Le forze Kurde che sono rimaste esposte dall’annuncio di Trump di ritiro, hanno chiesto al regime Siriano di aiutarli a fronteggiare l’offensiva Turca.

 

Il Cremilino ha facilitato l’entrata delle forze Siriane nella città chiave di Manbij per la prima volta in sei anni.

 

I piani di Mosca per organizzare un summit con la Turchia e l’Iran all’inizio di quest’anno come parte del processo di pace Astana, sono stati lanciati dalle tre nazioni nel 2017.

 

‘Al momento non abbiamo fissato date ma dopo la negoziazione con Erdogan, cominceremo i preparativi per il summit trilaterale’ ha detto Yuri Ushakov ai reporter.

 

L’ultimo meeting fra Putin, Erdogan e Hassan Rouhani si è tenuto in Iran a settembre dello scorso anno.

 

I legami fra la Russia e la Turchia sono arrivati al punto più basso a Novembre 2015, quanto la Turchia ha colpito un aereo Russo in Siria.

 

Ma dopo un accordo del 2016, le relazioni sono migliorate molto velocemente, e Putin e Erdoganno hanno cooperato per la Siria. La Turchia ha comprato sistemi di difesa aerea dalla Russia e la Russia ha costruito la sua prima centrale nucleare della Turchia.