Home Arte “Spider-Man: Far From Home”, da New York a Venezia

“Spider-Man: Far From Home”, da New York a Venezia

2825
Spider-Man
"Spider-Man: Far From Home", da New York a Venezia

È più abituato a oscillare tra i grattacieli di New York – ma i creatori di “Spider-Man: Far From Home” dicono che i siti turistici più famosi d’Europa sono il parco giochi ideale per il famoso spara-ragnatele.

L’ultima avventura di Peter Parker si svolge durante una gita scolastica estiva e lascia una scia di distruzione appiccicosa attraverso i monumenti storici di Venezia, Praga e Londra.

“La cosa fantastica del Tower Bridge è che finalmente abbiamo avuto qualcosa da sputare per Spider-Man!” ha detto il regista Jon Watts, della scena di lotta climatica del film.

Allo stesso modo, una delle prime battaglie vede i ponti decorati, le pareti dei canali e i campanili di Venezia che forniscono a Spider-Man la piattaforma ideale per girare le sue tele – sebbene non tutti sopravvivano incolumi.

Le posizioni iconiche sono utili in scene d’azione complesse, afferma Watts, perché forniscono una semplice geografia che significa “le persone capiscono dove sono e cosa sta succedendo”.

Come suggerisce il titolo del film, i registi hanno anche voluto esplorare prendendo l’adolescente Parker ei suoi amici della scuola superiore fuori dalle loro zone di comfort.

Durante il film, i bambini e i loro insegnanti provano tutte le insidie turistiche comuni in Europa, cercando goffamente di parlare italiano, perdersi per strade tortuose e presentarsi ai musei quando sono chiusi.

Sicuramente, il personaggio di Spider-Man è stato popolare in tutto il mondo per decenni.

“Spider-Man: Far From Home” uscirà nei cinema il 2 luglio. Rimanete sintonizzati

Fonte: dailymail