Home Altro Un autista dirotta e si accende in autobus da scuola pieno di...

Un autista dirotta e si accende in autobus da scuola pieno di bambini

2888
autobus
Un autista dirotta e si accende in autobus da scuola pieno di bambini

Un autista di autobus di origine senegalese è stato arrestato mercoledì dopo aver dirottato il suo veicolo e incendiato, presumibilmente minacciando di uccidere più di 50 bambini a bordo a cui aveva legato le mani. Il 47enne ha detto di agire per vendicare le migliaia di migranti, molti dei quali africani, che sono affogati nel Mediterraneo negli ultimi anni mentre cercavano di raggiungere l’Europa dalla Libia. “Nessuno sopravviverà”, ha detto, secondo la polizia. “Ha urlato ‘Fermate le morti in mare, farò un massacro'”, ha detto Marco Palmieri, un portavoce della polizia.

L’uomo, chiamato Ousseynou Sy, stava guidando 51 bambini dalla loro scuola media vicino alla città di Cremona a un evento sportivo quando ha iniziato a fare minacce, brandendo un coltello. In un calvario durato circa 40 minuti, ha iniziato a guidare verso la vicina Milano. Ha speronato l’autobus in auto su una strada trafficata prima di fermarsi a un posto di blocco istituito dalla polizia. Lo ha poi cosparso di benzina e dato alle fiamme. La polizia ha distrutto i finestrini del veicolo per consentire ai bambini di fuggire.

Le immagini televisive mostravano densi fumi neri e fiamme che fluttuavano dal bus, che era ridotto a una carcassa bruciata. “Era un miracolo, avrebbe potuto essere un massacro”, ha detto Francesco Greco, un procuratore di Milano. “I carabinieri sono stati eccezionali nel bloccare l’autobus e far uscire tutti i bambini. Hanno rotto le finestre e sono riusciti a far uscire tutti e 51 i bambini “. Uno dei bambini ha detto ai giornalisti che l’autista aveva minacciato di versare benzina su di loro e li aveva accesi.

Almeno 12 bambini sono stati portati in ospedale per lividi, inalazione di fumo o perché hanno sofferto di shock. La polizia ha dichiarato che il sospetto ha precedenti penali, con condanne per molestie sessuali e guida mentre è ubriaco. Ha ottenuto la cittadinanza italiana nel 2004. Funzionari del ministero degli Interni hanno detto che stavano studiando la possibilità di revocare la cittadinanza italiana del conducente. È probabile che il conducente sia accusato di sequestro di persona, tentato omicidio di massa, incendio e resistenza all’arresto.