Home Cultura Come assaggiare l’Italia dal passato al presente

Come assaggiare l’Italia dal passato al presente

1865
l'Italia dal passato al presente
Come assaggiare l'Italia dal passato al presente

Per darvi tutti (e diamine, anche io) alcuni consigli prima di pianificare il vostro viaggio, ho chiesto agli esperti Aida Mollenkamp e Kristen Kellogg – fondatori di Salt & Wind Travel – di condividere i loro migliori consigli su come assaggiare l’Italia dal passato al presente in base sulle loro esperienze di dolce vita.

CONSIDERA I CLASSICI

Per prima cosa, orientati. Il modo più semplice per farlo è quello di dare la caccia ai cibi classici del luogo che stai visitando.

Iniziamo il nostro viaggio di gruppo in Lombardia con un pasto in un ristorante di Milano che serve alcuni dei migliori risotti e osso bucco.

In questo modo i viaggiatori che non sono stati nella regione iniziano il loro viaggio con un assaggio della storia locale.

VISITA I PRODUTTORI LOCALI

Crediamo fortemente nei prodotti artigianali locali e nel movimento Slow Food.

Per questo motivo, visitiamo almeno un mix di produttori di Slow Food e artigiani alimentari locali in ciascuno dei nostri viaggi per assaggiare l’Italia dal passato al presente.

Ti piacerebbe anche:

4 COSE DA FARE E DA VEDERE A BARI

Da una gastronomia gourmet sulle rive del Lago di Garda che produce forme quasi estinte di formaggio locale nel retro del loro negozio a un produttore di limoncello sulle rive del Lago d’Iseo e un produttore di olio d’oliva nella Val d’Orcia Toscana, ci sforziamo di presentare i nostri ospiti ai produttori in modo che possano imparare in prima persona i prodotti di qualità.

CHIEDI CONSIGLI

Se ti trovi in una città più piccola e non sei sicuro di quale sia il piatto “da provare” localmente, chiedi in giro.

Abbiamo scoperto per la prima volta il croccante biscotto alle mandorle noto come sbrisolona quando siamo andati in una panetteria a Brescia e abbiamo chiesto proprio questo!

E LASCIA LA CAMERA PER PERDERTI

Ci piace pianificare le cose essenziali come i pasti della stella Michelin e le prenotazioni difficili da afferrare, ma altrettanto importante è lasciare il tempo per perdersi un po ‘in modo da poter fare nuove scoperte.

Ci assicuriamo di lasciare il tempo libero per tutti i nostri viaggi di piccoli gruppi in modo che i viaggiatori abbiano tempo per una scoperta da soli.