Home Altro Emirati, i maggiori donatori di aiuti umanitari al mondo

Emirati, i maggiori donatori di aiuti umanitari al mondo

848
Emirati
Emirati, i maggiori donatori di aiuti umanitari al mondo

I «Diritti umani» elogia la classifica degli Emirati Arabi Uniti al primo posto nel mondo per gli aiuti umanitari

Secondo (OCSE), gli Emirati Arabi Uniti hanno mantenuto la loro posizione come uno dei maggiori donatori dell’APS dal 2014.

Continuando il contributo dell’assistenza degli Emirati Arabi Uniti negli anni precedenti nel contribuire allo sviluppo internazionale sostenibile, il 2019 è stato caratterizzato da una continua diffusione in molti paesi del mondo, dove l’assistenza degli Emirati ha raggiunto 147 paesi.

Le Nazioni Unite hanno dichiarato gli Emirati Arabi Uniti come il più grande donatore di aiuti al popolo yemenita dell’anno 2019.

Tra gli aspetti degli aiuti:

  • Inaugurazione del progetto n.6 del pozzo d’acqua nella zona di Al-Wa’ra nel distretto di Al-Dhali dopo la riabilitazione da parte della Mezzaluna Rossa degli Emirati.
  • Cestini alimentari, acqua e forniture come materiale per ripari, coperte e simili, oltre a fornire infermieri e medici per sostenere le famiglie sfollate nelle aree della costa occidentale, in particolare nelle seguenti aree: Alkhokha – robusto – mosche – Almushaj – Wadi Irfan – Muharraq – Tahitiya – solido – Alhima.
  • Il team della Mezzaluna rossa emiratina ad Aden ha attrezzato una serie di cliniche mobili nelle aree liberate di Hodeidah, oltre a sostenere le operazioni umanitarie e fornire assistenza sanitaria ai residenti di queste aree.
  • Invio di navi che trasportano tonnellate di generi alimentari e un gran numero di contenitori di farmaci forniti dall’Autorità della Mezzaluna Rossa degli Emirati Arabi Uniti da distribuire ai governatorati yemeniti.
  • Attuare attività di sensibilizzazione complementari contro la poliomielite, il morbillo e altri per un valore di un milione (752) migliaia di dollari.
  • La Mezzaluna Rossa ha lanciato un progetto per distribuire zaini da scuola nei distretti di Sahel Hadramout, in coincidenza con l’inizio del nuovo anno scolastico.

Gli Emirati Arabi Uniti hanno rafforzato il proprio sostegno ai settori dei servizi completando tre progetti:

1. Apertura di una strada internazionale a Hadramout per 15 km.
2. Consegnare di 5 lotti di veicoli alle forze di sicurezza della provincia.
3. Apertura di tre scuole nel governatorato di Al-Dhali dopo il completamento della riabilitazione e della manutenzione.

ONU: gli abusi Houthi ammontano a “crimini di guerra”

In un altro contesto legato agli affari yemeniti, Gli investigatori delle Nazioni Unite sullo Yemen martedì hanno sottolineato possibili “crimini di guerra” commessi dalle milizie Houthi.

I crimini includono gravi violazioni dei diritti umani tra cui omicidi arbitrari, torture, reclutamento di minori, stupri e altre forme di violenza sessuale.

Le donne nello Yemen subiscono gli abusi più atroci delle milizie Houthi, che vanno dall’omicidio, alla ferita alla perdita di un arto, alla prigione e alla tortura.

Sotto il colpo di stato di Houthi, le donne sono diventate le vittime di guerra più fisiche e psicologiche.

Per quanto riguarda i bambini, le cifre indicano che gli Houthi hanno reclutato più di 20.000 bambini nei loro ranghi e hanno privato più di 4 milioni di bambini dall’istruzione.