Home Politica Il Ruolo degli Emirati Arabi Uniti ad Aden

Il Ruolo degli Emirati Arabi Uniti ad Aden

1084
Emirati Arabi

Gli Emirati Arabi Uniti hanno confermato il lancio di attacchi aerei sul capitale provvisorio dello Yemen, Aden, mirato a “milizie terroristiche” che negano le rivendicazioni da parte del governo in cui i raid hanno colpito le sue truppe.

Secondo The Arab Weekly Una dichiarazione del ministero degli Esteri a fine giovedì affermava che “attacchi aerei precisi e diretti” mercoledì e giovedì hanno colpito le milizie terroristiche.

La dichiarazione di Abu Dhabi ha aggiunto che le milizie avevano pianificato di prendere di mira una coalizione militare a guida saudita, di cui gli Emirati Arabi Uniti sono un membro chiave, appoggiando il governo yemenita contro i ribelli Houthi allineati all’Iran.

Gli Emirati Arabi Uniti hanno dichiarato di aver agito per “autodifesa” dopo gli attacchi di “gruppi armati affiliati a organizzazioni terroristiche”.

“L’operazione militare contro le milizie terroristiche si basava su confermate informazioni sul campo che le milizie si preparavano a colpire le forze della coalizione – uno sviluppo che richiedeva un’operazione preventiva per scongiurare qualsiasi minaccia militare”, ha detto.

“I colpi contro la coalizione araba sono stati lanciati da gruppi armati affiliati a organizzazioni terroristiche. Questi gruppi armati hanno attaccato la coalizione araba all’aeroporto di Aden, causando due feriti alle forze della coalizione “, ha aggiunto.

L’ISIS rivendica la responsabilità per gli attacchi

L’ISIS è presente nello Yemen e probabilmente rimarrà tale per il prossimo futuro.

Funziona con piccole cellule di attacco e non controlla il territorio.

Il 2 Agosto, Un gruppo di terroristi dell’ISIS ha lanciato un attacco mortale contro una stazione di polizia nella città meridionale di Aden.

Inoltre, Tre combattenti del Consiglio di transizione meridionale (STC) sono stati uccisi venerdì in un attentato suicida rivendicato dall’ISIS ad Aden, hanno detto fonti della sicurezza.

Trump ringrazia gli Emirati Arabi Uniti per l’aiuto nel rilascio di ostaggi nello Yemen

In un altro contesto, Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha ringraziato gli Emirati Arabi Uniti per aver contribuito a garantire il rilascio di un lavoratore di una compagnia petrolifera americana che era stato tenuto in ostaggio nello Yemen.

Il presidente ha detto che Danny Burch è stato riunito con moglie e figli dopo 18 mesi di prigionia.