Home Cultura La Festa della Liberazione, per la cronaca dei nostri eroi

La Festa della Liberazione, per la cronaca dei nostri eroi

925
festa della liberazione
La Festa della Liberazione, per la cronaca dei nostri eroi

La Festa della liberazione è una festa nazionale in Italia che viene celebrata ogni anno il 25 aprile. Segna la caduta della Repubblica Sociale Italiana di Mussolini e la fine dell’occupazione nazista in Italia nel 1945, verso la fine della seconda guerra mondiale.

Questa giornata particolare ricorda gli italiani che combatterono contro i nazisti e le truppe di Mussolini durante la seconda guerra mondiale. La giornata onora coloro che hanno servito nella Resistenza italiana. Bande musicali, concerti musicali, festival gastronomici, manifestazioni politiche e altri incontri pubblici si svolgono in molti luoghi in Italia.

Il 25 aprile 1945, le truppe alleate liberarono l’Italia dall’occupazione nazista e il dominio di Benito Mussolini. Mussolini era un politico italiano che guidò il Partito Nazionale Fascista dal 1922 al 1943. In seguito condusse la Repubblica Sociale Italiana in alcune parti dell’Italia che non furono occupate dalle forze alleate dal 1943 al 1945.

La bandiera italiana è solitamente vista in parate per celebrare la Festa della Liberazione. La canzone “Bella Ciao” viene anche suonata spesso in questo periodo dell’anno, poiché è stata cantata dalla resistenza italiana durante la seconda guerra mondiale.

POTREBBE ANDARTI ANCHE:

La Giornata Mondiale del Libro

A differenza di altre importanti festività italiane, la maggior parte dei siti e dei musei più importanti sono aperti al Anniversario della Liberazione, anche se è probabile che le aziende e alcuni negozi siano chiusi. È inoltre possibile imbattersi in mostre speciali o aperture eccezionali di siti o monumenti normalmente non aperti al pubblico.

Il 25 aprile è una buona giornata per visitare uno dei tanti siti, monumenti storici, campi di battaglia o musei legati alla seconda guerra mondiale.

Uno dei siti più famosi della Seconda Guerra Mondiale in Italia è l’Abbazia di Montecassino, sede di una grande battaglia vicino alla fine della guerra. Sebbene sia stato quasi completamente distrutto dai bombardamenti, l’abbazia è stata rapidamente ricostruita ed è ancora un monastero funzionante.

Seduta in cima a una collina a metà strada tra Roma e Napoli, l’Abbazia di Montecassino merita una visita per vedere la bellissima basilica con i suoi meravigliosi mosaici e affreschi, il museo con cimeli storici della Seconda Guerra Mondiale e splendidi panorami.